CONDIVIDI
Beautiful view of the green side of the Arenal volcano Costa Rica.

Il Costa Rica è un Paese tropicale. Il Costarica è situato in centroamerica fra Panama e il Nicaragua ed è bagnato ad est dal Mar dei Caraibi e ad ovest dall’Oceano Pacifico. Il Costa Rica è famoso in tutto il mondo per mantenere protetto il 27% del suo territorio con parchi e riserve naturalistiche, che rendono stupefacente ogni escursione. Grazie al clima politico stabile e in assoluta sicurezza dal 1889, anno di proclamazione della democrazia, la giovane popolazione del Costa Rica risulta essere particolarmente cordiale, istruita e al tempo stesso semplice e allegra.

In testa alle più autorevoli classifiche mondiali sulla Qualità della Vita, il Costa Rica ha abolito l’esercito da oltre sessant’anni e ha proclamato la propria neutralità perpetua. Senza tensioni sociali, una popolazione sempre cordiale e accogliente, un clima gradevole tutto l’anno…

Il Costa Rica è attento all’ambiente ed al suo equilibrio ecologico. La popolazione (poco più di quattro milioni di abitanti) è ospitale, cortese e molto rispettosa dei rapporti sociali. In Costa Rica si parla spagnolo ed ogni governo, democratico o liberale, che si succede ogni cinque anni, promuove innanzitutto l’educazione scolastica, tanto che il tasso di analfabetismo è limitato al 3% della popolazione.

“Più di 200 Km di coste incontaminate”

All of these islands have pristine shores, swaying palm trees, aquamarine waters and lots of ocean-side adventure. There usually are fees for shore excursions and equipment rental. Every destination offers something a little different for cruise passengers.

l Costa Rica offre più di duecento chilometri di coste sul Mar dei Caraibi, oltre mille sull’Oceano Pacifico, con una vegetazione che quasi ovunque lambisce il mare. Un altopiano nel bel mezzo, la Meseta Central, con un’altitudine compresa tra i mille e i mille e quattrocento metri, dove sono concentrate tutte le città più importanti e circa i tre quarti della popolazione. Boschi, spesso vere e proprie foreste, che ricoprono oltre la metà di tutta la superficie della Costa Rica. Quattro catene montuose, di origine vulcanica, con 132 crateri di cui una decina con costanti segni di attività, con molte vette al di sopra dei tremila metri. Diversi sono i vulcani ospitati all’interno dei parchi nazionali, tra questi anche il vulcano Poás, parte dell’omonimo parco,ed è il vulcano con il cratere più grande del mondo. Nel parco nazionale Irazù troviamo il vulcano più alto del Costa Rica, l’omonimo Vulcano Irazù con i suoi 3.432 metri di altitudine.
Beautiful view of the green side of the Arenal volcano Costa Rica.

 

Il clima? Temperature minime tra i 15 e i 20 gradi e massime sempre al di sotto dei 30 gradi nella Meseta Central. Qualche grado in più scendendo verso il mare, in meno salendo lungo le pendici dei vulcani, ma di fatto il guardaroba resta uguale tutto l’anno. Solo l’ombrello è più usato tra aprile e novembre che tra dicembre e marzo.

Tutto questo fa della Costa Rica un luogo unico dal punto di vista naturalistico. Ma c’è altro che contribuisce a renderlo un Paese speciale. A volte si parla della Costa Rica perché è una delle poche nazioni al mondo senza forze militari: nel 1948 fu abolito l’esercito e fu deciso di dirottare le risorse economiche assorbite da truppe e armamenti verso i bilanci di istruzione e sanità pubblica, e oggi raggiunge il 96% di alfabetizzazione ed è tra i paesi con il più alto sviluppo di strutture sanitarie pubbliche in America Latina. La Costa Rica è una repubblica democratica presidenziale da oltre 160 anni. La New Economics Foundation, Centro studi indipendente con sede a Londra, ha stilato una graduatoria mondiale, denominata Happy planet index (Indice del pianeta felice), nella quale la Costa Rica occupa saldamente il primo posto da diversi anni. L’indice di “pianeta felice” viene calcolato sulla base di 3 parametri: il benessere dei cittadini di un paese, la speranza di vita alla nascita e l’impronta ecologica di un paese cioè la misura di quanta terra, acqua e risorse naturali una nazione richiede per produrre le risorse che consuma. Il Costa Rica è al top di questa classifica grazie alla sua aspettativa di vita alla nascita molto alta (79,3 anni, mentre l’impronta ecologica è di 2,5 g pro capite), la seconda più alta di tutte le americhe, superiore anche a quella degli Stati Uniti.

“Vivere in costa rica”

Vivere in Costa Rica significa poter godere della “pura vida”. Per tanti (soprattutto pensionati) questo Paese è una sorta di terra promessa. Per i pensionati un paradiso in cui trascorrere la vecchiaia godendo di un clima favorevole e di un costo della vita più basso di quello europeo o americano. Per chi ancora lavora un posto dove poter ricominciare vivendo una vita più tranquilla e meno costosa. Oltre al risparmio in termini economici, ad attirare coloro che vogliono andare a vivere in Costa Rica è la diminuzione del livello di stress. Qui, infatti, tutto va più lentamente e tranquillamente. Secondo una classifica della New Economics Foundation di Londra, il Costa Rica è il paese più felice del mondo. Vediamo alcuni dei principali motivi per andare a vivere in Costa Rica e impariamo a conoscere la cultura di questo paese.

PACE
Il Costa Rica dal 1949 ha abolito costituzionalmente l’esercito, in caso di necessità vige un patto d’intervento con gli Stati Uniti.

COSTO DELLA VITA
Molti europei e americani scelgono di vivere in Costa Rica perché la vita qui costa meno che in patria. Se si evitano le zone più turistiche, il potere d’acquisto può essere maggiore: per due persone in un ristorante o in una trattoria si possono spendere dagli 11 ai 13 euro. In generale, a meno che non sia d’importazione, per il cibo servono meno soldi che in Europa.

NATURA
Il Costa  Rica gode della biodiversità più elevata al mondo, infatti qui vive il 4,5% di quello che si suppone sia il numero totale delle specie viventi (piante e animali) sul nostro pianeta. Un quarto del territorio nazionale è costituito da parchi e riserve ambientali ed è sotto tutela.  E se la varietà di animali e piante non vi basta si può godere di magnifiche spiagge sia sul versante pacifico che su quello caraibico.

Vista del mar dei caraibi

LAVORO E INVESTIMENTI
Trovare un lavoro da dipendente in Costa Rica non è facile ed è necessario dimostrare di avere delle qualità e delle competenze che i locali non possiedono. I settori in cui si guadagna di più sono il turismo, l’agricoltura e l’hi tech. Per quanto riguarda proprio quest’ultimo, sono molti gli informatici stranieri che hanno scelto di lavorare e vivere in Costa Rica. Per chi vuole creare un’impresa, le opportunità migliori sono l’acquisto di hotel, bed & breakfast o bungalow sulla spiaggia. Anche le pizzerie e i ristoranti rimangono sempre un investimento certo. Così come sono da tenere in considerazione tutte le attività correlate al turismo, come pesca, diving, surf e trekking.

 

ITALIANI IN COSTA RICA
I nostri connazionali rappresentano il terzo gruppo europeo, dopo spagnoli e tedeschi.
Per sopravvivere in questo Paese del Centro America non è necessario sapere la lingua spagnola, ma se ci si vuole inserire davvero nella società è necessario conoscerla bene. La mentalità italiana e quella costaricana sono comunque molto differenti. Chi si è trasferito racconta che i costaricensi lavorano il necessario per vivere e sono persone semplici. La fretta non esiste, così come l’ansia di non riuscire ad arrivare a fine mese con quanto si è riusciti a guadagnare.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBest 10 Dubai Travel Tips

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome